La fabbrica del santo

Leonardo Gliatta

La fabbrica del santo

Premiato con Menzione di merito nella XXXVII edizione del "Premio Città di Cava de’ Tirreni" anno 2021

Descrizione

Salvatore e Valentino corrono verso i vent'anni. Partendo dalle strade arse di una Puglia mai raccontata, un paesino che sta per diventare famoso grazie a un santo. Ma il passo del primo non riesce a stare dietro al secondo. Valentino ha dei sogni troppo grandi da inseguire, Salvatore vive del suo riflesso. Non possono essere più diversi, eppure la loro vita è scandita da distacchi e reciproche attese. La ricerca di un’identità, l’ambizione, l’amore di una donna indimenticabile li porteranno fino a New York, sulle vette del mondo. Quanto saranno disposti a tradire la loro amicizia per vedere realizzati i loro desideri?
La Fabbrica del Santo è un romanzo di formazione che s’intreccia a doppio filo con la storia e la cronaca del nostro Paese. Il libro racconta l’amicizia tra Salvatore e Valentino, due ragazzi di San Giovanni Rotondo, che attraversano la prima giovinezza e l’adolescenza in simbiosi: la loro storia, però, travolta dalla passione per una stessa donna, è anche la storia di una chiesa che trasforma il loro luogo natio in qualcosa di ben più grande.
Milano -Sullo sfondo, infatti, c’è un paese in fermento per l’imminente beatificazione di Padre Pio, che richiama a San Giovanni il Gotha dell’arte, dell’architettura e del design per realizzare una nuova Basilica in suo onore in vista del Giubileo

L'Autore

 La fabbrica del santo

Leonardo Gliatta (Foggia, 1977). Ha studiato Cinema all’Università di Siena. Dopo tanti anni a Roma, dove ha lavorato in ambito media per canali tv satellitari, dal 2011 vive a Milano e si occupa di media strategy e analytics per le reti Discovery. Scrive racconti, sceneggiature, storyboard per graphic novel e radiodrammi (Lifegate Radio). Ha pubblicato una monografia sul cinema di Wong Karwai, per Dino Audino Editore.


Torna ai libri